Andria, scarcerato Francesco Lotito: parla il legale dell’ex assessore


Per l’indagine sulla presunta tangente intascata dall’ex assessore all’Ambiente del Comune di Andria, Francesco Lotito, non era competente la Procura di Monza, ma quella di Roma. A stabilirlo è stata la Cassazione, che ha accolto la tesi difensiva del legale di Lotito, l’avv. Domenico Di Terlizzi. L’ex assessore finì in carcere a metà dicembre nell’ambito delle indagini sull’appalto per la raccolta differenziata.

- Prosegue dopo la pubblicità -