Giovinazzo, 168 richieste di condanna per le villette della zona artigianale


Dopo dieci anni di indagini e tre e mezzo di sequestro preventivo si avvia alla conclusione il processo di primo grado che riguarda la presunta lottizzazione abusiva nella zona artigianale di Giovinazzo. La richiesta del pubblico ministero Renato Nitti della Procura di Bari, formulata nella requisitoria, è di 168 condanne a pene tra uno e 18 mesi e ammende da 10.300 a 35mila euro. “È il momento del silenzio e del rispetto. Presto faremo conoscere la nostra posizione sull’accaduto in modo chiaro e netto” è il commento rilasciato a Punto TV dal sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma, la cui amministrazione non era in carica né all’avvio dei lavori né al momento del sequestro.

- Prosegue dopo la pubblicità -