Il giallo della marocchina uccisa a Canosa di Puglia – VIDEO

La notte fra il 29 e il 30 aprile del 2011 due killer uccisero a Canosa di Puglia la marocchina Lakbyra El Hayi, che tutti chiamavano “Nora”. Secondo i magistrati della Procura di Trani il vero obiettivo non era lei, ma il suo compagno, Cosimo Damiano Pastore, che riuscì a scampare all’agguato. Fu, dunque, un errore? O i killer volevano uccidere anche lei? E se invece fosse stata proprio lei l’obiettivo? Ci sono già tre sentenze che danno delle risposte, ma in appello le cose potrebbe cambiare ancora. Antonio Procacci racconta questa storia nella puntata del 13 dicembre di Indago, la trasmissione condotta da Giovanna Bruno su Telenorba. VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -