Operazione “Carne no-strana”, scoperto un giro di macellazione clandestina nella provincia di Foggia

I Carabinieri Forestali di Foggia hanno scoperto un giro di macellazione clandestina nell’ambito di un’operazione denominata “Carne no-strana”. Inoltre i Carabinieri  hanno controllato 105 macellerie nei principali centri della provincia (Foggia, San Severo, Lucera, Cerignola, San Giovanni Rotondo e Manfredonia), riscontrando irregolarità nel 40% dei casi; sono state effettuate 35 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 65 mila euro e sequestrati 20 chili circa di carne.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tra le infrazioni più diffuse la mancata esposizione delle indicazioni obbligatorie relative alla provenienza delle carni bovine, la mancanza di sistemi di tracciabilità dei prodotti esposti in vendita e omissioni o indicazioni errate nelle etichettature.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sempre nell’ambito dell’operazione “Carne no-strana”, è stato scoperto un giro di macellazione clandestina che ha portato al sequestro e distruzione di diverse carcasse di ovini e caprini macellati e di 15 capi di agnello sprovvisti di marchio di tracciabilità pronti per la macellazione; una persona è stata denunciata  alla Procura della Repubblica di Foggia.

- Prosegue dopo la pubblicità -