MigrAzioni, al Tupputi il cortometraggio sulla migrazione interamente girato a Bisceglie – video del backstage

Chiude in bellezza la seconda edizione della rassegna “Cenacolo musicale” organizzata dalla Nuova Accademia Orfeo con il patrocinio del Comune di Bisceglie e l’Associazione Santa Margherita. Sabato 24 giugno dalle 20,30, nel prestigioso salone degli specchi di Palazzo Tupputi, sarà proiettato il cortometraggio MigrAzioni.  

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dopo la proiezione in anteprima nazionale nella serata dello spettacolo “Historia de un amor” con Michele Placido lo scorso 22 aprile al teatro Politeama Italia di Bisceglie, l’opportunità di vedere in forma assolutamente gratuita il cortometraggio girato interamente a Bisceglie a gennaio proprio a Palazzo Tupputi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un argomento di stringente attualità sottende il corto che ha visto la supervisione di una delle figure più importanti e rappresentative del panorama artistico nazionale, l’attore-regista teatrale e cinematografico Michele Placido. Il corto, infatti, è frutto del lavoro realizzato dai partecipanti alla masterclass “Tecniche di recitazione teatrale con taglio cinematografico”, organizzata dalla Nuova Accademia Orfeo di Bisceglie di Vanna Sasso con la Standing ovation di Gerardo Russo, il patrocinio del Comune di Bisceglie, in collaborazione con l’Associazione Santa Margherita, tenuta dai docenti coordinatori Vanna Sasso (vocal coach), Vito Lopriore (attore e regista) e Michele Caricola (operatore, montatore e sceneggiatore cinematografico). Ben 40 i ragazzi partecipanti alla masterclass protagonisti del corto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

  Il titolo composito MigrAzioni fa riferimento al tema dell’erranza, dell’emigrazione, “Azioni” invece attiene all’azione teatrale e scenica. 15 minuti 15, una sorta di analisi antropologica del fenomeno migratorio analizzato e commentato attraverso i testi scelti rispetto ai diversi periodi storici in cui il fenomeno si è verificato. Da quelli dei primi del ‘900, quando ci fu una delle più grandi e significative migrazioni di massa, sino ai testi di Wislawa Szymborska, poetessa e saggista polacca, che ci offre la riflessione finale e cioè che i confini, le barriere, i limiti sono solo prerogativa umana, la natura non li conosce. Molte immagini di repertorio di valenza storica impreziosiscono la pellicola, come ad esempio, quelle di Ellis Island, nella baia di New York, il principale punto d’ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti durante il picco di approdi dei primi del 1900.  

Placido stesso, visto in prima assoluta il cortometraggio lo scorso 22 aprile, durante la prima nazionale dello spettacolo che lo ha visto protagonista, si è espresso in maniera lodevole dinanzi al nutrito pubblico, sostenendo che il lavoro è di alto livello, complimentandosi con tutti, dai partecipanti ai curatori dell’aspetto tecnico. Notevole infatti l’impegno artistico e di montaggio di due importanti pilastri di questo lavoro: Michele Caricola e Vito Lopriore, riconosciuto e attestato dallo stesso Maestro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La regia del corto reca la firma di Michele Caricola, Vito Lopriore e Michele Placido. Supervisori al montaggio: Michele Caricola e Vito Lopriore.

I Ragazzi dell’IISS (Istituto di Istruzione Secondaria di Secondo Grado) Sergio Cosmai – indirizzo Audiovisivo di Trani hanno curato il Montaggio: Leonardo Di Terlizzi, Sergio Solinunte, Michele Rutigliano. E le Riprese: Alessandro Soldano, Tedi Hebovija, Serena Di Chiano, Michelangelo Di Modugno, Pasquale Piccinni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte comunicato:

Annamaria Selene Natalicchio – SINESTESIE MEDITERRANEE

Backstage del corto MigrAzioni con Michele Placido:

- Prosegue dopo la pubblicità -