Puglia: attende circa quattro ore al Pronto Soccorso, poi muore. Aveva solo 39 anni.

Si era recato presso il locale pronto soccorso a Brindisi con un dolore al braccio sinistro ma i medici lo hanno dimesso affermando che si trattava di una periartrite. E’ poi deceduto a casa sua.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La vicenda ha rattristito i colleghi di un uomo di 39 anni di Lecce, ingegnere dell’Arpa, il quale aveva atteso circa quattro ore per l’esito delle osservazioni dei medici. Tornando presso la sua dimora, l’uomo avrebbe proseguito ad accusare malori. Poi il decesso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sarebbero già in atto iniziative legali per far luce sul caso. Un clima di sgomento tra i familiari e i colleghi dell’uomo, ma anche di rabbia ed indignazione per qualcosa che forse poteva essere evitata. Non si esclude che il Tribunale del Malato, possa sporgere denuncia in Procura per indagini sul piano penale. In ufficio, nella sede dell’Arpa, silenzio e lacrime. E quel dubbio martellante.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -