Matrimonio in Puglia: bambina beve acqua e vomita sangue, ricoverata da giorni con gravi lesioni interne

Una bimba è stata ricoverata dopo aver vomitato sangue dalla bocca e dal naso in una sala ricevimenti in occasione di una festa di matrimonio. La bambina, di soli 9 anni, era in compagnia dei parenti quando, dopo aver bevuto un sorso d’acqua, ha manifestato la singolare e preoccupante reazione, che ha subito convinto i genitori a trasportarla in ospedale. E’ accaduto alcuni giorni fa durante i festeggiamenti di un matrimonio al quale avevano partecipato persino volti noti dell’imprenditoria locale e anche una star del calibro di Luca Medici (in arte Checco Zalone).

- Prosegue dopo la pubblicità -

La vicenda, riportano i giornali, risale allo scorso 31 luglio quando, in una nota sala ricevimenti ubicata fra Turi e Rutigliano: mentre parenti, amici, imprenditori e attore compreso erano impegnati a partecipare ai festeggiamenti, la mamma della piccola si era avvicinata ad un barista per ricevere un bicchiere d’acqua da destinare alla piccola. Subito dopo il calvario: la piccola, riportano anche alcune testate giornalistiche e quotidiani online, avrebbe cominciato a lamentarsi, urlando “brucia brucia” e vomitando cibo e sangue. I genitori, spaventati per quanto stavano assistendo, hanno subito contattato il 118, che ha inviato un’autoambulanza sul posto. Le labbra e la lingua della piccola, stando a quanto riportato, risultavano tumefatte e la stessa ora presenterebbe gravi lesioni ad alcuni organi interni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il padre della bambina ha sporto denuncia ai Carabinieri del Nas. Il sospetto è che la bambina possa aver ingerito “sostanze caustiche“. Non è ancora quindi chiaro cosa ci fosse nel bicchiere che ha causato le gravi lesioni alla piccola e la preoccupante reazione. Le indagini stanno proseguendo mentre la bambina risulta ancora oggi ricoverata presso l’ospedale Giovanni XXIII.

- Prosegue dopo la pubblicità -