In Puglia lo yatch di 90 metri: “era di Donald Trump”, apparso anche nei film di James Bond

Uno yacht di lusso lungo di 86 metri con elicottero a bordo è rimasta attraccata nel porto di Brindisi, giusto 24 ore per una sosta, dalla sera di lunedì 21 a martedì 22 agosto. Dopo varie ricerche abbiamo scoperto che lo spettacolare yatch appartiene tutt’ora allo sceicco Al-Walid bin Talal, che lo ha ribattezzato “Kingdom 5KR”. Famosissimo yatch degli anni 80, reso noto dal fatto che era il più grande del mondo, date le sue dimensioni 86 metri di lunghezza e 13 di larghezza, fu proprietà anche dell’attuale Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump e oggetto di location di alcuni noti film.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fu realizzato, nel 1979, nei cantieri Benetti di Viareggio, chiamato il “Nabila” lo ordinò il magnate Adnan Khashoggi, impreditore saudita. Il panfilo all’epoca era rivoluzionario, ed inaugurò l’era dei moderni megayacht. Sulla maestosa barca si tenevano feste leggendarie, la più famosa delle quali in onore di Liz Taylor. Fu poi venduto a Hassanal Bolkiah, 29° Sultano del Brunei il quale la vendette quasi subito a Donald Trump che lo ribattezzò “Trump Princess”. Dopo Trump, l’imbarcazione fu venduta all’attuale proprietario.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo yacht è apparso anche nel film, del 1983, 007 Mai dire mai ed è nominato nella canzone Kashoggi’s ship dei Queen. L’allestimento interno, al momento del varo, prevedeva oltre ad 11 cabine per gli ospiti, compresa quella dell’armatore. Poteva ospitare 52 persone d’equipaggio che vi prendevano servizio, zona ospedale con sala operatoria e TAC, cinema, due saloni, di cui uno adibito a discoteca, veranda, sala da pranzo, due cucine, pasticceria, dispense in grado di conservare cibo sufficiente alla sopravvivenza di 100 persone per tre mesi, sala per videogiochi ed un ponte esterno – quello superiore verso prua – interamente riservato all’armatore con piscina ed ascensore (con cupola in cristallo) che lo collegava direttamente alla cabina armatoriale posta due ponti più sotto, dotata di salotto privato, sauna e bagno turco.

Ecco un video che mostra in tutta la sua bellezza il maestosto yatch:

- Prosegue dopo la pubblicità -