Puglia: chiede ai turisti di raccogliere mozziconi di sigarette sulla spiaggia, quasi 15.000 in un’ora. “Inquietante” – VIDEO

“Quanto ci vuole a mantenere le nostre spiagge pulite?” – è il commento di un cittadino pugliese, autore di un video diffuso su Facebook in merito ad una singolare iniziativa volta a “misurare” il quantitativo di sigarette spente sulla spiaggia dai turisti e cittadini frequentatori del lungomare. Il risultato è inquietante: circa 14.600.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un solo mozzicone di una sigaretta senza filtro impiega 6/12 mesi per dissolversi, perché è composto di sola carta (cellulosa) e fibre vegetali di tabacco, insomma è  biodegradabile. La durata del processo varia in funzione della temperatura e dell’umidità del luogo in cui il mozzicone si trova. In particolari condizioni di freddo intenso, per esempio, non vi è praticamente processo di decomposizione e il mozzicone resiste intatto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se la sigaretta ha il filtro (la maggior parte delle sigarette sono di questo tipo), la storia è molto più lunga, questo perché il filtro è composto di un materiale chimico sintetico che è molto resistente. Uno schema diffuso sul web ci ricorda la composizione classica di una sigaretta:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dunque, in condizioni normali, saranno necessari dai 5 ai 12 anni di tempo per distruggere il filtro che, in questo periodo, potrebbe non solo sporcare la spiaggia ma anche, magari, soffocare un pesce che dovesse ingoiarlo. Insomma la sigaretta non solo nuoce all’organismo… ma anche alla natura! Costa davvero così tanto evitare di gettare i rifiuti sulla spiaggia e di riciclarli? Il video diffuso sul web, registrato da Marina di Pulsano:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

Scusate l’emozione ma non sono abituato ai video e poi emozione mista a rabbia. 14.616

Posted by Mimmo Panzetta on Sunday, August 27, 2017