Barletta: minorenne fuori dai pubblici uffici sotto la pioggia “i cani non possono entrare” – la FOTO diffusa sui social

“Mia figlia fuori dalla caserma della polizia di Barletta con la pioggia e red in braccio che piangono perché un poliziotto dice che il cane non può neppure entrare …secondo voi è possibile … senza parole” – è quanto possibile leggere in un post diffuso in queste ore su Facebook (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’ingresso nei pubblici uffici ai cani non sarebbe consentito. Per questo motivo la giovanissima ha dovuto attendere l’uscita della madre, a quanto pare impegnata all’interno degli uffici per il ritiro del passaporto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una situazione che farà riflettere e sicuramente molto discutere visto e considerato che in questo caso le regole non risulterebbero finalizzate a migliorare le cose ma semplicemente a creare problemi ad alcuni cittadini. Una questione che forse non andrebbe discussa semplicemente a Barletta ma nell’intero territorio nazionale.

La ragazza, dunque, non avrebbe dato fastidio a nessuno, anche perché il cane era di piccola taglia. Tuttavia la burocrazia italiana pare abbia costretto la stessa a dover attendere fuori nonostante la pioggia, così come documentato dallo scatto fotografico diffuso in queste ore sui social, che linkiamo qui sotto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mia figlia fuori dalla caserma della polizia di Barletta con la pioggia e red in braccio che piangono perché un poliziotto dice che il cane non può neppure entrare …secondo voi è possibile … senza parole

Pubblicato da Mariangela Azzollini su Lunedì 13 novembre 2017