Puglia: minorenne costretto a spogliarsi e poi derubato da altri minorenni. In corso indagini

Nel mese di novembre avvenne un brutto episodio di bullismo nel Salento: due minorenni, un 17enne e un 14enne, sono stati arrestati a Nardò per aver costretto un ragazzo di 15 anni a spogliarsi e a compiere atti di autoerotismo, il tutto  inoltre ripreso con uno smartphone e il video fatto diventare virale in rete.
I due, poi, non contenti, avrebbero rubato il giubbotto e le scarpe, al ragazzo che per riaverli avrebbe dovuto pagare 10 euro a pezzo. Il ragazzo è stato dunque costretto a denudarsi, abusato e poi derubato. Una forma estrema di violenza ancor più preoccupante se si pensa che gli artefici della stessa sono altri minorenni.
In seguito alla denuncia del genitore di un amico della vittima, che aveva visto le immagini del video, i due bulli sono stati accusati di sequestro di persona, violenza sessuale, rapina, pornografia minorile ed estorsione.
- Prosegue dopo la pubblicità -
- Prosegue dopo la pubblicità -