Arte e Moda inedita al New Vver Ristotheatre di Trani, “il primo di una serie di eventi” – VIDEO

Una serata di arte totale quella di domenica sera tra pittura, moda, video mapping, musica, hair styling e make up art. Grazie alla metamorfosi, attuata dalla nuova direttrice artistica Vanessa Àpolito, il New Vver Ristotheatre a Trani, nuovo contenitore culturale della sesta provincia, si è trasformato in una galleria d’arte, ospitando le opere di una collettiva di pittori. SUGAR & BLOOD, questo il titolo del vernissage, ha messo al centro la donna, quale ineguagliabile musa ispiratrice, e raccontato la dicotomia tra dolcezza e violenza, psicosi e resilienza che spesso lacera l’universo femminile. Un universo incredibilmente affascinante, a volte ricco di contraddizioni, con un’attenzione particolare alla denuncia della violenza perpetrata ai danni dell’altra metà del cielo, di cui l’arte può essere veicolo importante e di immediata evidenza. In mostra le opere astratte e figurative di artisti quotati, selezionati dalla gallerista Nancy Chieppa di Art Gallery 56: Luca Piscitelli, Paolo Pozzetti, Claudio Alicandri, Michele Riefolo, Piccolo Angelo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alle opere pittoriche sono state affiancate le creazioni dello stilista Angelo Scatigno, premio Bottone D’oro XVI, finalista all’international Fashion Week con la sua collezione ispirata all’Africa. Abiti interpretati da magnifiche modelle, mirabilmente truccate e acconciate da professionisti nel campo, make up artist e hair stylist dell’Accademia CESVIM group di Trani, partner dell’evento, coordinati da Cinzia Faconda e Francesco Nicola Sgarra. Le creazioni del fashion designer, ispirate al tema della dualità, interpretate da modelle come tableau vivant in continuità narrativa con le opere pittoriche, hanno trasformato il New Vver in una passerella diffusa, sfilando tra i visitatori del vernissage. In crescendo lo spettacolo sino al momento clou della sfilata sulle note della voce potente e indimenticata di Maria Callas nell’Habanera della Carmen di Bizet, mentre 500 volti di donna degli ultimi 500 anni di storia dell’arte, accuratamente selezionati dalla regia artistica, venivano proiettati come video mapping su una parete del New Vver, quinta ideale della scena. VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per lo stilista Angelo Scatigno Fashion Designer sono prevalentemente le donne color ebano e il continente nero a fare da elementi ispiratori. Egli celebra nei suoi abiti l’arte esotica nei tessuti e nelle stampe, creano un mood tribale unico. Geometrie e texture a contrasto caratterizzano le sue creazioni multicolor con motivi etnici e pattern mescolati allo Urban Style per esploratrici contemporanee. Tessuti leggeri, crepe di seta e organze, si mescolano a cotoni strutturati, disegnando contrasti, anche cromatici: tonalità sgargianti come l’arancio, il giallo, il fucsia e molteplici nuances di azzurro e verde. Geometrie astratte, intrecci e rombi poi arricchiscono i capi, costruendo l’abito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Linee semplici, prive di orpelli ed eccessi, i capi scivolano sulla figura femminile donandole eleganza. “Osare” e senso di libertà assoluto nell’indossare cromature di colore così esplosive rappresentano la scelta più appropriata per una donna sicura di sé, determinata e solare, che si proietta in un viaggio tutto da indossare.  Arte Moda e Musica in un viaggio distopico nel mondo della donna. Una serata che ha messo al centro la figura femminile, quel mix di straordinaria potenza tra dolcezza e bellezza, fonte inesauribile di ispirazione per gli artisti, senza dimenticare le tematiche sociali, come la lotta alla violenza sulle donne.