Bari: filmata famiglia di cinghiali con tanto di “abitazione” nel quartiere San Paolo – VIDEO

Ancora rifiuti, ancora cinghiali. E’ quanto possibile constatare nel quartiere San Paolo di Bari. “Signor Sindaco Antonio Decaro un po’ da cosa siamo circondati noi al quartiere San Paolo e lei non prende nessun provvedimento Grazie” – è quanto scrive un cittadino, autore di un breve ma significativo video diffuso nella sezione Community della Pagina Facebook del Sindaco di Bari. Nel filmato si nota la presenza di tre esemplari di suini selvatici in un’area completa di una vecchia struttura, forse fatiscente ed evidentemente ben accettata dalla famigliola di cinghiali. Oramai una situazione ordinaria anche se di normale ci sarebbe ben poco.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Negli ultimi mesi, non poche sono risultale le segnalazioni sulla presenza di cinghiali nel popolare quartiere barese (a tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Il VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

Signor Sindaco Antonio Decaro un po’ da cosa siamo circondati noi al quartiere San Paolo e lei non prende nessun provvedimento Grazie

Pubblicato da Pasquale Attolico su Venerdì 15 dicembre 2017

La replica in un commento: “Gentile Pasquale, mercoledì pomeriggio durante il Comitato di ordine e sicurezza pubblica è stato affrontato il tema del contrasto alla presenza dei cinghiali nel territorio abitato di Bari. Come richiesto dal sindaco, in Prefettura hanno partecipato all’incontro anche l’assessore regionale alle Risorse agricole e il dirigente regionale del settore di competenza. Al fine di accelerare le complesse procedure che la Regione dovrebbe mettere in campo su scala vasta per il controllo e il contenimento del fenomeno, l’assessore regionale ha manifestato la disponibilità, anche in considerazione degli studi effettuati dall’Università di Bari su incarico del Comune, a richiedere all’ISPRA l’approvazione di un piano stralcio riguardante il prelievo dei capi selvatici nel territorio di Bari. Ci è stato assicurato, che la Regione, nelle prossime ore, anche con la collaborazione a livello nazionale, attiverà un sistema straordinario di prelievo dei capi selvatici nel rispetto di tutte le norme che tutelano la fauna. Grazie (Staff)”

- Prosegue dopo la pubblicità -