Puglia: estorcevano denaro ai condomini di una palazzina. Arrestata una intera famiglia

Un intero nucleo familiare di San Severo è stato arrestato alle prime luci dell’alba di oggi 5 gennaio. Per anni avrebbero estorto denaro ai condomini di una palazzina di case popolari spacciando come rette le ripetute richieste di denaro,  dopo essersi autoproclamati amministratori del condominio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La Polizia ha arrestato il 57enne pregiudicato Paolo Iacobazzi (già detenuto), sua moglie Vittoria Russi, pregiudicata 56enne (dovrà scontare 4 anni 1 mesi e 14 giorni di reclusione) il genero, il pregiudicato 31enne Vittorino Padula (dovrà scontare 4 anni, 5 mesi e 4 giorni di reclusione). Agli arresti domiciliari invece sono andati i figli della coppia, Giuseppe e Natalina Iacobazzi e la nuora Daniela Seccia. Le accuse sono di tentato omicidio, detenzione illegale di arma da fuoco ed estorsione aggravata e continuata.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’accusa di tentato omicidio riguarda una vicenda avvenuta il 4 aprile del 2012, quando una persona ferita da colpi d’arma da fuoco era giunta all’ospedale di San Severo. Sopraggiunti gli agenti della Squadra Mobile di San Severo, la vittima aveva riferito che, dopo aver avuto una violenta lite con Paolo Iacobazzi, con il figlio Giuseppe e con Vittorino Padulo, questi avevano tentato di ucciderlo sparandogli e poi successivamente avevano cercato di investirlo con un’auto.

- Prosegue dopo la pubblicità -