Novità per i diabetici in Puglia: dispositivi per insulina a carico del Servizio Sanitario Regionale

- Prosegue dopo la pubblicità -

I dispositivi, compresi nei nuovi Lea, per il monitoraggio flash e in continuo della glicemia nei pazienti affetti da diabete, saranno da oggi anche in Puglia a carico del Servizio Sanitario Regionale. Un traguardo importante per chi, soprattutto minori diabetici (4/18 anni) e particolari categorie di adulti che rientrano nei criteri individuati dalle evidenze scientifiche, potrà trarre vantaggio da un monitoraggio non invasivo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo sarà il primo e immediato effetto di una delibera approvata nel corso dell’ultima seduta di Giunta regionale e contenente “le nuove linee guida per l’utilizzo dei dispositivi per la somministrazione dell’insulina e il monitoraggio in continuo della glicemia nei pazienti affetti da diabete”, linee guida elaborate e approvate dal Tavolo tecnico regionale sulla diabetologia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La delibera, che riguarda anche la riorganizzazione intera del sistema di assistenza dei pazienti affetti da diabete, nel rispetto del principio di equità per tutti intesa come omogeneità delle cure sull’intero territorio regionale, sarà illustrata dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, insieme con il direttore del Dipartimento regionale Politiche della salute, benessere sociale e sport per tutti, Giancarlo Ruscitti,il commissario straordinario dell’Aress Giovanni Gorgoni e il responsabile scientifico, Direttore di Endocrinologia del Policlinico di Bari, prof. Francesco Giorgino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La conferenza stampa si svolgerà lunedì 19 marzo alle ore 10.30 presso la sede della Regione Puglia in via Gentile 52, Sala Conferenze V piano.

Parteciperanno all’incontro con i giornalisti, Elisabetta Graps dirigente medico dell’AreSS (Servizio Valutazione integrata in sanità – HTA) e responsabile del Tavolo tecnico sulla diabetologia, gli esperti componenti il Tavolo, Vito Bavaro, dirigente regionale Dipartimento Politiche della Salute e i rappresentanti dell’Associazione diabetici baresi Onlus – FAND e dell’Associazione pugliese per l’aiuto al Giovane Diabetico – APGD Onlus.

- Prosegue dopo la pubblicità -