A Spinazzola operatori ecologici senza stipendio

Dal 1° dicembre 2017 la ditta Tra.De.Co. srl di Altamura è subentrata nella gestione del servizio di igiene urbana nel Comune di Spinazzola, assumendo tutti i 13 lavoratori che erano in servizio con la cessante ditta Sangalli Giancarlo & C.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Già dalla prima mensilità di dicembre 2017 si è verificato un ritardo, rispetto a quanto previsto nel Ccnl, nel pagamento di quanto spettante ai lavoratori. Lo stesso ritardo si è ripetuto per il pagamento della mensilità di gennaio 2018. In quella occasione avevamo diffidato l’azienda Tra.De.Co. a corrispondere quanto dovuto e proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti, segnalando inoltre il mancato pagamento dei buoni pasto, la scarsa ed inadeguata manutenzione dei mezzi utilizzati per il servizio e la mancata fornitura ai lavoratori degli indumenti di protezione individuali”, denuncia il segretario della Funzione pubblica Cgil Bat, Angelo Rondinone.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ad oggi, come già nei mesi precedenti, c’è ancora un ritardo nel pagamento della mensilità di febbraio 2018 ragione per quale la ditta è stata nuovamente diffidata dalla Fp Cgil Bat con contestuale comunicazione al Prefetto, al Sindaco di Spinazzola e all’Aro 2 Bat. “Dall’inizio della nuova gestione – prosegue Rondinone – avevamo evidenziato molte perplessità sulla fattibilità di un efficiente servizio da espletare e un non regolare comportamento della stessa ditta negli anni precedenti (prima della gestione Sangalli) sempre riguardo il puntuale pagamento degli stipendi ai lavoratori. Nel far notare che ultimamente non c’è un referente titolato per conto della Tra.De.Co. nel cantiere di Spinazzola e che ci sono enormi difficoltà nel poter interloquire con qualche responsabile anche telefonicamente, negli ultimi giorni la situazione sta ulteriormente precipitando in quanto giungono notizie molto allarmanti su un eventuale blocco nei pagamenti”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Di fronte a una così delicata situazione, aumentano sempre di più le preoccupazioni e la rabbia dei lavoratori che vedono svanire il pagamento del corrispettivo per la prestazione effettuata. Si tratta di famiglie alle prese, come tanti altre, con mutui da pagare e tutte le incombenze del vivere quotidiano, orami esasperate per la mancata entrata dello stipendio, uno stato di agitazione che rischia di generare forti tensioni tra gli stessi lavoratori naturalmente preoccupati per l’immediato futuro. Ad aumentare l’ansia anche la notizia che la Tra.De.Co. srl in data 16 febbraio 2018 ha presentato domanda di concordato preventivo ex art. 161 L.F. depositata presso la cancelleria fallimentare del Tribunale di Bari”, aggiunge Luigi Marzano, segretario generale Fp Cgil Bat.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per tutte queste ragioni concludono dalla Fp Cgil Bat “si rende urgente e necessario convocare un incontro con le parti in causa, per ricercare soluzioni al problema in questione riguardante il pagamento dello stipendio ai lavoratori e la certezza di un’azienda che possa assicurare dignitosamente il servizio di igiene urbana ai cittadini di Spinazzola”.