Puglia: arrestato sorvegliato speciale per spaccio nella sua casa a Locorotondo

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Locorotondo, durante un servizio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato V.C., di anni 50, già noto alle FF.OO., per esser un sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno. L’uomo, aveva iniziato un’attività di spaccio volta a soddisfare le esigenze di “clienti” che venivano non solo da Locorotondo, ma anche da Alberobello (BA) e Martina Franca (TA).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ieri sera, i Carabinieri della locale Stazione, hanno predisposto un appropriato servizio di osservazione nei pressi dell’abitazione di V.C., notando un insolito via vai di persone. Preliminarmente veniva sottoposto a controllo di polizia un tossicodipendente di 30 anni di Alberobello, notato uscire dalla casa del sorvegliato in tutta fretta. Alla vista dei militari, il giovane si dava alla fuga ma, trovandosi circondato, non ha potuto fare altro che fermarsi. Sulla sua persona, a seguito di perquisizione veniva rinvenuta e sequestrata una dose di cocaina appena acquistata.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A quel punto i militari decidevano di fare irruzione nella casa del sorvegliato, trovando, all’esito di una perquisizione, 7 involucri di cocaina, due telefoni cellulari utilizzati dal medesimo per la sua attività di spaccio e 700 euro in contanti, frutto dell’illecita attività. V.C. veniva, pertanto, arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione della competente A.G., sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.                              Comando Provinciale Carabinieri Bari

- Prosegue dopo la pubblicità -