Bari Vecchia: gli imbecilli a Pasqua non vanno in vacanza. Distrutte le panche di Piazza Mercantile – video


Nella notte di sabato un’auto pirata ha fatto irruzione nella zona pedonale di piazza Mercantile distruggendo con un’auto una delle panche in pietra. Decaro su Facebook: “Non riesco a perdonare quelle persone che odiano tanto la nostra città”. Nel 2015 delle scritte avevano imbrattato le mura della Basilica di San Nicola. Più volte la colonna Infame e altri manufatti erano stati danneggiati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Non si sono fatti attendere i commenti dei cittadini indignati, giunti anche alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Auguri di una serena e felice Pasqua a tutti. Forse non proprio a tutti. Lo so che bisognerebbe chiudere un occhio e perdonare, soprattutto in giornate come questa. Ma io non riesco a perdonare quelle persone che odiano tanto la nostra città, da distruggere con l’auto le panchine di piazza Mercantile sotto la “colonna infame”. Dovrei, ma è difficile perdonare certi imbecilli.  Quindi spero almeno che oggi gli si bruci la lasagna o la scarcella con l’uovo.  A tutti i baresi che rispettano Bari e la sua bellezza e che si impegnano ogni giorno a renderla una città migliore auguro di passare queste giornate di feste insieme alle persone più care. Buona Pasqua Bari” – è il commento del Sindaco di Bari Antonio Decaro diffuso sui social e accompagnato da alcuni scatti fotografici che documento il grave atto vandalico. Al vaglio le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza: forse potrebbero aiutare le forze dell’ordine ad identificare gli autori del vergognoso gesto. Linkiamo qui sotto il video di un servizio giornalistico diffuso dal Tgr Puglia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -