Puglia: sequestrato depuratore “fanghi del mattatoio accumulati, reflui sversati nel torrente” – video

Nelle ultime ore, i Carabinieri del Noe di Bari hanno sequestrato un impianto di depurazione nel foggiano. L’impianto, a quanto sembra, pare sia inattivo da circa due anni. A causare il blocco potrebbe essere stata la mancanza di fondi. Nel frattempo i reflui venivano sversati nel torrente Cervaro e nel parco di Bosco Incoronata con grosse conseguenze ambientali. Un altro dettaglio inquietante riguarderebbe gli accumuli degli scarti di un mattatoio e di alcune aziende di prodotti per conserve, reflui che di fatto non sono stati mai depurati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una situazione preoccupante che ha fatto scattare i sigilli all’impianto, anche se la questione non sembra essere stata risolta a pieno. I fanghi industriali si sono accumulati a dismisura: centinaia e centinaia di metri cubi di fanghi abbandonati. Il video del Tgr Puglia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -