Trani: bambino di 9 anni scrive al Sindaco per ripulire Largo Goldoni – video

“Avviso ai possessori di cani (piccoli e grandi) che frequentano abitualmente largo Goldoni. Oggi l’area è stata ripulita da cima a fondo. Non saranno più tollerate situazioni di mancata raccolta delle deiezioni. A buon intenditor…” – è il messaggio diffuso sulla Pagina Facebook del Sindaco di Trani Amedeo Bottaro in merito al vergognoso fenomeno dell’abbandono delle cacche di cane in Largo Goldoni. In questa piazzetta, quotidianamente, i bambini cercano di giocare liberamente ma spesso si vedono costretti ad assistere alla presenza di deiezioni di cani non raccolte dai proprietari di questi animali. Un problema anzitutto culturale e sociale prima ancora che politico.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A ricordare la questione anche un servizio televisivo locale (che linkiamo qui sotto) che ha voluto ricordare anche la lettera di un bambino di 9 anni indirizzata al Sindaco Bottaro. Un appello per trovare una soluzione al fine di salvaguardare decoro e salute pubblica. Il Sindaco ha risposto all’appello con un incontro pubblico avvenuto sul luogo interessato dal fenomeno ambientale, assicurando allo stesso bambino gli impegni dell’amministrazione per risolvere la questione. Impegni seguiti da alcuni fatti: l’Amiu è giunta sul posto per ripulire l’area ma puntualmente altre cacche si ripresentano. Forse sarebbe opportuno introdurre ulteriori strumenti, come ad esempio la videosorveglianza? Tuttavia si tratta di una problematica paradossale se pensiamo che il tutto si potrebbe risolvere con una semplice presa di coscienza dei proprietari dei cani.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una problematica, quella dell’abbandono di cacche di cane, ampiamente discussa anche dai nostri lettori  (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Inoltre è possibile inviare immagini all’indirizzo email redazione@pugliareporter.com. Linkiamo qui sotto il video del servizio giornalistico diffuso sul Canale YouTube di Tele Regione:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -