Pesca alternativa a Bari: si recuperano rifiuti dal mare, dalle panche alle bandiere

Una pesca alternativa quella promossa da Leonardo Rizzi, cittadino barese da tempo sensibile alla questione ambientale. Negli ultimi giorni Rizzi ha voluto condividere sui social un video che riepiloga il recupero di una panca e di alcune bottiglie di birra e poi la “pesca” di alcune bandiere misteriosamente abbandonate sul lungomare li dove sino a qualche giorno fa era ancora presente la ruota panoramica.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Munito di canna da pesca, Rizzi ha così provveduto a recuperare i rifiuti abbandonati nel mare. Ancora una volta ringraziamo chi come Leonardo Rizzi cerca costantemente di attivarsi per contrastare il vergognoso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Nello specifico, per quanto riguarda il mare, è cosa oramai piuttosto nota il fatto che molte delle plastiche vengono facilmente scambiate per cibo da pesci e tartarughe marine. Alcuni di questi animali muoiono strangolati, mentre i pesci sopravvissuti, finiscono poi nelle nostre tavole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata anche da alcuni lettori (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com). Linkiamo qui sotto il video diffuso da Leonardo Rizzi su Facebook:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -