Trani recupera dal mare pneumatici abbandonati per riciclarli, l’iniziativa con sub e scolaresche

Lunedì 21 maggio, l’Associazione Nazionale Marevivo e il Consorzio Ecotyre, in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Barletta, l’Ufficio Locale Marittimo di Trani, il Comune di Trani, l’Amiu Trani, la sezione locale della Lega Navale e gli Operatori Emergenza Radio, dedicano la mattinata ad una iniziativa di pulizia dei fondali del porto, al fine di sensibilizzare la cittadinanza al tema della corretta gestione dei rifiuti ed alla tutela dell’ambiente marino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A partire indicativamente dalle ore 10 e sino alle ore 12.30, i subacquei coinvolti procederanno all’operazione di recupero dei rifiuti depositati nelle acque antistanti il porto di Trani, con particolare riferimento ai pneumatici abbandonati. In azione anche i sub della sezione di Trani della Lega Navale e quelli dell’ANPS (Associazione nazionale Polizia di Stato). Dopo il successo ottenuto con le scorse edizioni della Campagna PFU (Pneumatici Fuori Uso) ZERO quest’anno Marevivo ha scelto come luogo delle sue attività le città di Gaeta, Messina, Trani, Marina di Ravenna, Porto Venere e l’isola dell’Asinara. In particolare, l’associazione ambientalista ha voluto inserire e coinvolgere la città di Trani nella Campagna PFU ZERO per poter offrire il proprio contributo concreto alla lotta contro i rifiuti e così supportare un’Amministrazione ed una cittadinanza già molto attente ed operative soprattutto ai temi del riciclo e del riuso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre all’attività di recupero dei pneumatici in mare che saranno appunto avviati al corretto riciclo dal Consorzio Ecotyre, durante la mattinata, presso la sede della sezione di Trani della Lega Navale sarà organizzato un incontro di educazione ambientale con alcune classi delle scuole medie Rocca Bovio Palumbo e Baldassarre. Gli studenti, in compagnia della mascotte Gummy, approfondiranno il tema della corretta gestione degli Pneumatici Fuori Uso. Alle 11.30 sempre in Lega interverranno il sindaco, Amedeo Bottaro, il comandante della Capitaneria di Porto di Barletta, Sergio Castellano, Il comandante dell’Ufficio locale marittimo, Stefano Sarpi, il presidente della Lega navale di Trani, Giuseppe D’Innella, il direttore generale di Marevivo, Carmen di Penta, ed il presidente di Ecotyre, Enrico Ambrogio. Il progetto, di rilevante significato ambientale, è promosso dall’associazione Marevivo insieme al Consorzio Ecotyre (attivo nella raccolta e gestione dei pneumatici fuori uso), in collaborazione con il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e con l’ANCIM (Associazione Nazionale Comuni Isole Minori) e gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di Federparchi. Durante le ore di attività sarà in vigore un’ordinanza di chiusura del porto (dalle 10 alle 12.30).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una problematica, quella dell’abbandono dei rifiuti in mare, spesso segnalata in redazione anche da alcuni lettori (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Inoltre è possibile inviare immagini all’indirizzo email redazione@pugliareporter.com. Con iniziative come questa auspichiamo che i cittadini possano ben comprendere l’importanza e le potenzialità dell’economia circolare e della tutela ambientale.

- Prosegue dopo la pubblicità -