Bari: fotografati i cittadini “zozzoni”, multe da 40.000 euro in un solo mese

318 sanzioni in un mese per un totale di 40.000 €. Grazie al lavoro quotidiano della Polizia locale e all’ausilio delle foto trappole, sono stati individuati e sonoramente sanzionati altrettanti incivili che, irrispettosi dell’ambiente ma soprattutto incuranti delle regole che invece tanti cittadini per bene osservano e rispettano, hanno pensato che fosse più comodo abbandonare ingombranti per strada, conferire rifiuti fuori orario o nei giorni festivi, non rispettare la corretta differenziata nelle zone servite del porta a porta”lo ricorda con un post l’assessore all’Ambiente della città di Bar Pietro Petruzzelli.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Mi spiace, ma vi siete sbagliati. L’abbiamo detto tante volte, tolleranza zero nei confronti di chi pensa di fare il furbo a danno della città e di tanti baresi per bene. E tolleranza zero ci sarà anche nei confronti di chi, residente in altri comuni serviti dal porta a porta, pensa di poter infischiarsene della raccolta differenziata lasciando i suoi rifiuti a Bari. Questo non solo significa aumento dei costi a danno dei baresi ma significa anche strade e complanari che diventano discariche con tutto ciò che comporta. A cominciare dai cinghiali, che con fatica stiamo cercando di contrastare e che proliferano proprio lì dove ci sono i rifiuti”. Una delle sequenze fotografate:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Se tutti facessimo il nostro dovere, sarebbe più facile vivere in un ambiente più pulito. Ma la nostra linea è dura, non possiamo più permettere che una minoranza di incivili danneggi i cittadini perbene- e che per fortuna sono la maggioranza- che invece le regole le rispettano e che soprattutto amano la nostra città” – ha concluso l’assessore Petruzzelli. La notizia è stata oggetto di ampia discussione anche da parte di alcuni lettori del nostro blog (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -