Puglia: Emiliano a Taranto per Apulian LifeStyle

Stiamo portando in giro per tutta la Puglia, il programma Apulian LifeStyle, ma qui a Taranto questo progetto ha ancora più importanza, acquista un sapore davvero diverso. Taranto è una città strepitosa, è piena di quella rabbia che poi è la premessa di qualsiasi cambiamento. È difficile che una comunità abbia uno scatto di orgoglio se non si crea anche un sentimento di accumulo di energia. Qui è stata spesso accumulata in modo negativo, ha segmentato la città, l’ha divisa, ha costruito una classe dirigente che si accontentava di permanenti conflitti. Adesso bisogna procedere secondo una strategia diversa, una pianificazione delle azioni, una loro condivisione e un’armonia istituzionale basata sull’approccio scientifico alla decisione politica. E il progetto Apulian LifeStyle si integra assolutamente in questa ottica”. Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che questa mattina a Taranto ha partecipato al secondo evento (dopo quello svoltosi nella Valle d’Itria) del progetto della Presidenza della Regione Puglia, Apulian LifeStyle e ICT, tra i cui obiettivi c’è quello di creare un distretto della salute in Puglia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In una gremitissima sala del Dipartimento ionico dell’Università degli studi di Bari, rappresentanti istituzionali, cittadini, scuole, rappresentanti della Asl tarantina e del mondo universitario e della ricerca, si sono confrontati sul tema che sta caratterizzando la due giorni tarantina, “Stili di vita e sicurezza alimentare nella promozione della blue growth – crescita blu”, tema sul quale è intervenuta anche Livia Pomodoro, presidente del Milan center Food Law and Policy, con una Lectio magistralis specificatamente su “Le sfide del futuro: la sicurezza alimentare e il diritto al cibo”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Il cibo è diventata una vera e propria medicina – ha aggiunto Emiliano nel suo intervento – esiste una scienza che immagina di curare, anche le patologia oncologiche, attraverso l’utilizzo di cibi prodotti in modo biologico, con una alimentazione che non sovraccarichi l’organismo e che abbassi le infiammazioni, all’origine di molte malattie. Con Apulian LifeStyle, noi vogliamo spiegare che mangiare secondo la dieta mediterranea è un fattore di straordinaria importanza. Purtroppo sembra proprio che al Sud i bambini abbiano abbandonato legumi e verdure che invece sono la forza della nostra alimentazione per imitare modelli alimentari fondati su cibi assolutamente sgraditi, sul modello dei fast food, e dannosi”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Emiliano poi ha spiegato come questi comportamenti alimentari siano dannosi, non solo dal punto di vista della tutela della salute, ma anche dal punto di vista economico. “Questo approccio al cibo favorirebbe un modello di agricoltura completamente diverso da quello che invece corrisponde alla nostra tradizione e che noi sosteniamo. A Taranto fa bene – ha concluso Emiliano – non parlare solo dell’Ilva. Bisogna parlare del progetto turistico della città, bisogna parlare delle industrie alternative, bisogna parlare del piano B e poi aspettare di negoziare con il governo la soluzione del caso Ilva. Nel frattempo la nostra politica nei confronti di questa città è far capire quanto possa esistere di differente dall’acciaio”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il Presidente a questo proposito ha voluto ricordare la figura di Archita “quando per spiegare la grandezza e il successo della città di Taranto, parlava, citandola per tre volte, di agricoltura e non certo di acciaierie”. Dopo il primo evento dedicato alla “Sperimentazione e alimentazione come terapia in Valle d’Itria” svoltosi il 23 e il 24 marzo scorso, tocca alla città di Taranto ospitare il secondo appuntamento del progetto della Presidenza della Giunta regionale, “The Apulian Lifestyle per una lunga vita felice” dedicato questa volta a “Stili di vita e Sicurezza alimentare nella Promozione della Blue Growth – Crescita blu”.

L’appuntamento si svolgerà oggi e domani nella città di Taranto ed è finalizzato a valorizzare le attività dell’economia del mare in un’ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica al fine di Produrre, Promuovere e Proteggere la Salute. Tra oggi pomeriggio e domani saranno avviate le attività in diverse aree: Medicucina (ore 14.00 con Nick Difino), Pesca sostenibile, Temporary coworking, Laboratorio formazione per giornalisti (ore 15.00 con Piero Ricci), figure sanitarie (ore 15.00 con Giuseppe Piazzolla, Asl Taranto) e associazioni mitilicoltori, Apulian LifeStyle nelle scuole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per maggiori informazioni sul programma e per poter partecipare all’evento consultare la pagina web dedicata http://apulianlifestyle.thcs.it/

La Presidenza della Giunta Regionale, con il progetto “The Apulian Lifestyle per una lunga vita felice”, coordinato dal Health Marketplace e dalla Direzione Amministrativo del Gabinetto, ha intrapreso un percorso di sviluppo di politiche di Produzione, Promozione e Protezione della Salute basate su uno stile di vita adeguato e contestualizzato, in grado di garantire anche un impatto estremamente positivo sullo sviluppo sociale ed economico del territorio di appartenenza. L’obiettivo è far diventare la Puglia il Distretto ICT Salute. Tali politiche passano attraverso l’implementazione sul territorio regionale di interventi ed azioni di tipo sistemico per la promozione di quei contesti locali che con il loro patrimonio di persone, istituzioni e di realtà produttive, rappresentano lo stile di vita pugliese e sono in grado di promuovere una reale offerta di salute.

- Prosegue dopo la pubblicità -