Puglia: prostituzione sulla S.P. 231, portavano le donne in taxi. Fermati due nigeriani

Due extracomunitari di 48 e 32 anni, richiedenti asilo, sono stati fermati dalla polizia di locale di Terlizzi in quanto  accusati di essere i “guardiani e assistenti” di cinque donne, anch’esse straniere che si prostituivano sulla S.P. 231.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In seguito alle indagini e alle testimonianze delle donne, i due nigeriani ogni mattina, con due taxi, conducevano le donne in tre casolari nelle campagne terlizzesi. Una volta arrivati a destinazione,  i due trascorrevano la giornata nascosti nella campagna mentre le donne “lavoravano”. Arrivata sera si tornava tutti in taxi a Bari, città dove risiedevano.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo scorso 23 giugno il blitz della della Polizia Locale ha posto fine a questa squallida operazione quotidiana  fermando i due nigeriani risultati anche senza documenti di identità. Entrambi sono stati portati in caserma a Molfetta dove  sono stati identificati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -