Bari: Viale Europa ripulita dalle migliaia di bottiglie di birra abbandonate “e se lo capiscono anche i bambini…” – video

Torna il “Peroni Tour” e con esso torna in missione il gruppo Retake di Bari, stavolta lungo viale Europa a Bari. Leonardo Rizzi ed altri volontari di Retake hanno ripulito l’area documentando la presenza di migliaia di bottiglie di birra abbandonate, forse in molti casi lanciate dalle automobili in corsa. Una situazione vergognosa se si pensa che quelle bottiglie potrebbero produrre nuovo materiale in vetro se opportunamente conferite nei contenitori per il riciclo, cosa che i volontari hanno provveduto a fare una volta recuperati i rifiuti abbandonati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ma il messaggio è chiaro: i rifiuti non vanno mai abbandonati! Oltre a rappresentare qualcosa di insensato, infatti, l’abbandono rifiuti causa potenzialmente inquinamento, aumento dell’indifferenziato (che alimenta le discariche piuttosto che un riciclo intelligente e promotore di un’economia circolare) e rappresenta un illecito punibile dalla Legge e sanzionabile dal comune con pesanti multe. Abbandonare i rifiuti, dunque, non conviene a nessuno. Diffondete il verbo! La cosa bella è che tra i partecipanti alle operazioni di recupero erano presenti anche alcuni giovanissimi bambini.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Loro sembra abbiano perfettamente compreso l’importanza di queste operazioni di carattere ambientale e dunque si auspica così che il futuro possa essere nettamente migliore di questo, con dei futuri adulti più propensi a rispettare l’ambiente in cui viviamo. Ringraziamo i volontari del gruppo Retake Bari e con essi l’autore del video (Leonardo Rizzi) per la bella iniziativa. Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp di PugliaReporter.com per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. Il video diffuso su Facebook da Rizzi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -