Puglia: olio esausto in cambio di un litro di extravergine. La bella iniziativa a Lucera per difendere l’ambiente “1 solo litro di olio inquina un milione di litri d’acqua di mare”

5 litri di olio esausto in cambio di un litro di olio extravergine di oliva: è l’iniziativa promossa da questo periodo in poi dal comune di Lucera per incentivare il riciclo/smaltimento dell’olio esausto ed evitare così che vada a finire negli scarichi (azione peraltro del tutto illegale) causando gravi danni ambientali. Come ricorda lo stesso Sindaco Antonio Tutolo nel corso di un’intervista pugglicata su FoggiaToday, infatti, un solo litro di olio esausto, se sversato in mare, inquina 1 milione di litri d’acqua. Per questo, l’amministrazione di Lucera ha trovato il modo per incentivare i suoi concittadini ad abbandonare la pratica diffusa di versare l’olio usato per la frittura, nel lavandino di casa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’iniziativa è stata concretizzata grazie ai fondi di compensazione ambientale ottenuti dalla Maia Rigenera, ex BioecoAgrimm: il primo cittadino ha così potuto acquistare 1000 litri d’olio da un’azienda locale mettendo in piedi questa forma di baratto per evitare che si continui ad inquinare l’ambiente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Pronto per essere consegnato a chi rispetta l’ambiente. Rispettare l’ambiente è il primo segno di amore per i nostri figli. L’ambiente È la più grande eredità che gli lasciamo. Gli “oli fritti” buttati nel wc, nel lavandino e comunque non smaltiti regolarmente sono causa di inquinamento del suolo, delle falde, del mare, dei bacini idrici, in ogni caso, ne conseguono grossi danni sulla salute dell’uomo e sulla biodiversità. Il comune di Lucera incentiva il corretto smaltimento perché è giusto lasciare ai nostri figli e alle future generazioni un ambiente migliore. Per ogni 5 litri di olio vegetale usato (olio di frittura) conferito al centro di raccolta (ex macello) verrà consegnato un litro di eccellente olio extravergine di oliva a km 0. Miglioriamo l’ambiente e promuoviamo i prodotti del nostro territorio.#investiamosullambienteperchevogliamolasciareallefuturegenerazioniunpostomigliore. P. S. Per il ritiro recarsi con il buono in comune in corso Garibaldi” – scrive il Sindaco sui social. Il post:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).