A Bisceglie la Storia umiliata dall’inciviltà: il castello circondato da rifiuti abbandonati, poi siamo sempre la colpa alla politica. Ma i cittadini cosa fanno per migliorare la situazione?

“E poi ce la prendiamo con la Ditta che lavora male? O con il Sindaco? Non c’è limite allo schifo” – riflette l’attivista biscegliese Titti Mastrapasqua che negli ultimi giorni ha diffuso su Facebook la significativa foto scattata di fronte alle mura del castello di Bisceglie. Tanti, troppi rifiuti abbandonati forse da chi poi è pronto a criticare politici e ditte appaltatrici. Senza una vera cultura del rispetto per l’ambiente e dunque anche per il corretto conferimento dei rifiuti per la raccolta differenziata, difficilmente riusciremmo a risolvere l’annosa questione dei rifiuti abbandonati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se è possibile criticare chi è tenuto a pulire, dovremmo però anzitutto chiederci quanti sono i cittadini che ancora oggi nel 2018 provvedono a sporcare un territorio bellissimo come quello di Bisceglie, ad alta vocazione turistica grazie al suo importante patrimonio storico, culturale ed ambientale. Questo avviene nonostante la disponibilità del servizio di raccolta differenziata porta a porta spinta e della presenza di un’isola ecologica per i rifiuti ingombranti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata anche dai nostri utenti (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Inoltre è possibile inviare immagini all’indirizzo email redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -