Pizzaiolo pugliese ucciso a calci e pugni, preso 19enne nel Ravennate

Ha appena 19 anni il romeno fermato per l’omicidio di Rocco Desiante, il pizzaiolo 43enne originario di Gravina in Puglia (Bari), ucciso a calci e pugni nella notte del 4 ottobre scorso nell’appartamento dove viveva a Castiglione di Cervia (Ravenna).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ad avvisare i vigili del fuoco era stato il proprietario di casa che si era allarmato non vedendo da alcuni giorni l’amico a cui aveva affittato l’appartamento. Nessun segno di effrazione era stato riscontrato sul portone di casa . La porta era chiusa con le chiavi inserite all’interno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I carabinieri sono risaliti al dicianovenne grazie agli abiti che indossava e al cellulare. Non ancora chiaro il movente. Nei giorni precedenti il delitto, Desiante era stato visto sempre più spesso in compagnia del giovane romeno. Lo riporta RaiNews.

- Prosegue dopo la pubblicità -