A Bari sushi preparato con pesce di dubbia provenienza: decine di Kg sequestrati, sanzioni da migliaia di euro

Sushi e sashimi preparato con pesce non tracciabile, scatta il sequestro in un bar nel centro di Bari: sanzionato il produttore Bari 5 novembre 2018. Stando all’esito dei controlli effettuati dagli ispettori pesca della Guardia Costiera, l’attività offriva un menu degli aperitivi con sushi realizzato però con prodotti ittici senza documentazione di provenienza. Ben 20 chilogrammi di pesce, sono quindi stati sequestrati dalle fiamme gialle che hanno anche scoperto oltretutto un trasporto con un veicolo non idoneo. Gli ispettori pesca della Guardia Costiera, durante un controllo finalizzato alla repressione degli illeciti legati alla somministrazione di prodotto ittico.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre al sequestro della materia prima, la Guardia Costiera ha emanato due sanzioni amministrative da 2500 euro, per “violazione degli obblighi sulla tracciabilità del prodotto ittico” e per il “mancato utilizzo di automezzi idonei al trasporto di alimenti deperibili”. 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il provvedimento è arrivato dopo un’attività di controllo a tappeto. Come ricostruito infatti dalla Guardia Costiera, “i controlli in corso” – spiega la Guardia di Finanza – “hanno consentito di appurare che è molto frequente da parte di esercizi commerciali meglio conosciuti come “risto-pub” il ricorso a fornitori esterni, non in regola con le previste autorizzazioni amministrative, a cui affidano il servizio di preparazione, trasporto e  somministrazione di pietanze a base di prodotto ittico crudo”. La Guardia Costiera di Bari, particolarmente impegnata nel contrasto di tali illeciti, invita chi predilige il consumo di pietanze a base di pesce crudo di accertarsi della presenza nei menù delle informazioni necessarie sulla provenienza del prodotto ittico e di non esitare a segnalare eventuali situazioni che possano far sorgere dubbi o perplessità sulla qualità degli alimenti proposti. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni anche in altri locali della città. Una foto del prodotto sequestrato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).