Puglia: 80enne incendia l’auto dei vicini, riconosciuto grazie alle telecamere di videosorveglianza

La notte tra sabato e domenica scorsi a Cellino San Marco si è sfiorata una tragedia. Un’auto parcheggiata in  via Cacciatore è stata data alle fiamme distruggendola quasi completamente. Inoltre, dato che l’auto era parcheggiata vicino l’abitazione del proprietario del veicolo incendiato, anche il portone e parte dell’interno della casa sono stati interessati dalle fiamme.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Immediatamente sul luogo sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno spento l’incendio liberando le persone che erano rimaste bloccate in casa con il rischio di rimanere soffocate dal fumo che si stava diffondendo per le stanze.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dopo l’accaduto i Carabinieri, hanno acquisito le riprese di una telecamera di videosorveglianza posta sul luogo e, grazie alle immagini, hanno potuto individuare l’autore del vile gesto e denunciarlo per danneggiamento.  Dalle immagini si riconosce il vicino di casa, un pensionato di 80 anni che, con ciabatte e tuta da imbianchino trascina un bustone contenente una lattina con liquido infiammabile, si avvicina all’auto e dà fuoco all’Alfa Romeo 156. Non si conosce ancora il motivo per cui l’anziano signore abbia incendiato l’auto, molto probabilmente per forti rancori maturati nel tempo verso i vicini di casa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -