Riccardo non ha bambini malati: bufala su bimbo malato di leucemia, fermate la catena

Se fermi la catena sei un mostro” – recita così un messaggio velocemente diffuso sui social e sulle app degli smartphone baresi. Il messaggio fa riferimento ad un appello per aiutare un “bambino di 17 mesi, colpito da una leuctruffaemia fulminante“. Nel messaggio viene poi spiegato che per aiutare il bimbo malato serva contattare tale Riccardo ad un numero di telefono riportato nell’appello.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una bufala di fine anno: il numero di telefono risulta non abilitato alle chiamate e non vi è dunque alcuna emergenza, non in questo caso. L’appello (il nostro) è quello di non cadere nella trappola delle truffe online o semplicemente di “scherzi” di cattivo gusto che si approfittano della bontà (e a volte dell’ingenuità) delle persone. Di bimbi malati in Puglia e nel resto del mondo ce ne sono comunque tanti. Un auspicio potrebbe piuttosto essere quello di donare sangue periodicamente: chi può farlo certamente offrirà una speranza di vita in più per davvero, altro che bufale su Whatsapp.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com). Screenshot del messaggio-truffa diffuso online:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -