Puglia: preso a calci e pugni, gli rubano smartphone e pantaloni – video

E’ di alcune settimane la prognosi di un giovane di 26 anni aggredito a calci e pugni la scorsa notte a Parabita, in provincia di Lecce, da sei uomini a volto scoperto che gli hanno anche sottratto i pantaloni e gli altri indumenti, oltre che il telefono cellulare smartphone. I carabinieri di Parabita e della Compagnia di Casarano, a seguito di indagini, hanno arrestato in flagranza Bartek Schirinzi, 24 anni, che si era nascosto nell’abitazione della sorella a Matino. Deve rispondere di rapina in concorso e lesioni personali aggravate. L’aggressione è avvenuta nei giardini pubblici di piazza Aldo Moro. I militari sono intervenuti nei giardini intorno all’1.30 e poi, a seguito della descrizione fornita dalla vittima, hanno rintracciato Schirinzi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nell’abitazione hanno trovato i pantaloni sottratti e intrisi di sangue della vittima. Il giovane picchiato, visitato dai sanitari dell’ospedale ‘Ferrari’ di Casarano, è stato medicato a causa di diversi traumi. Sono in corso le indagini per individuare gli altri aggressori. Schirinzi è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com). Video del Tgr Puglia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -