Barletta: addio al passaggio a livello via Andria dopo decenni di disagi. Cominciano i lavori. Fine di uno storico problema – video

L’annuncio non è semplicemente quello dell’inizio dei lavori ma dell’inizio dell’eliminazione di un problema considerato oramai storico: quello del passaggio a livello di Via Andria, a Barletta. Appena giunti nella città della Disfida, infatti, gli automobilisti provenienti dalla vicina città di Andria non hanno potuto fare altro che subire per decenni lunghe attese del transito dei convogli, con un passaggio a livello chiuso molto spesso durante le ore della giornata. Presto tutto ciò sarà soltanto un lontano e brutto ricordo: negli ultimi giorni – come già annunciato a fine anno 2018 anche da PugliaReporter.com – si è tenuta una conferenza stampa per l’annuncio ufficiale dei lavori per l’eliminazione del passaggio a livello di via Andria.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Chiusura dei passaggi a livello di Via Andria e di Via Vittorio Veneto da sabato 16 febbraio e realizzazione di due sottovia carrabili e pedonali. È quanto stabilito nell’incontro che si è tenuto a Palazzo di Città tra il Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, gli esponenti dell’Amministrazione comunale, i rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e Italferr (Gruppo FS Italiane), di Ferrotranviaria e della ditta appaltatrice dei lavori.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fatto il punto sugli interventi di risoluzione delle interferenze con i sottoservizi Enel e Telecom, che sono in fase di completamento, è stato affrontato il tema della necessità di contemperare le esigenze di cantiere e, dunque, della chiusura dell’area di via Andria al traffico automobilistico e pedonale, con quelle dei cittadini, residenti della zona, utenti delle vicine scuole e degli uffici, lavoratori che dovranno poter raggiungere i luoghi interessati o semplicemente andare da una parte all’altra della città. Sono al vaglio delle parti alcune ipotesi. Per quanto riguarda la temporanea riorganizzazione della viabilità alternativa durante i lavori, su via Callano, a breve, e comunque prima dell’apertura del cantiere, sarà installato un sistema di semafori che regolerà modererà il traffico veicolare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“La viabilità che graviterà intorno a questo progetto, che è cruciale e fondamentale per il futuro della città, è il problema più importante – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – e non abbandoneremo i cittadini. Stiamo per questo valutando con Ferrotranviaria delle ipotesi di soluzioni come quella di spostare il traffico ferroviario dalla stazione di Barletta centrale a Barletta scalo, collegare un servizio navetta e prevedere un collegamento pedonale con via Filannino, ma attendiamo risposte sull’accoglimento di tale proposta”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“I disagi saranno inevitabili – ha aggiunto il primo cittadino – e cercheremo in tutti i modi di mitigarli e contenerli, tenendo sempre bene a mente quanto sia strategica questa opera per Barletta, grazie alla quale elimineremo la barriera che divide la città in due”.

Sarà cura dell’Amministrazione comunale, insieme e d’intesa con RFI, programmare e organizzare momenti pubblici per informare e illustrare ai cittadini quello che accadrà a partire da metà febbraio e per i prossimi tre anni. La chiusura dei passaggi a livello contribuisce a migliorare i livelli di affidabilità del traffico stradale e ferroviario. Investimento complessivo per la realizzazione delle opere 8 milioni di euro. Video diffuso dall’emittente televisiva Amica9tv:

- Prosegue dopo la pubblicità -

A tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. Inoltre è possibile inviare immagini all’indirizzo email redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -