Bari: nonno rapinato sulla tomba della moglie. La nipote: “è sotto shock, cimitero terra di nessuno” – il racconto

“Caro Signor Sindaco di Bari, città metropolitana, mi dica se è normale che all’interno della Necropoli della città, un uomo anziano non è libero di restare lì, accanto alla tomba della moglie, perchè è permesso a cani e porci di fare di quel luogo la loro fonte di guadagno e il loro posto di svago! Mio nonno, quasi 2 settimane fa, è stato spinto sopra la tomba di mia nonna e scippato e da allora ha timore ad andare al cimitero e ci va solo se accompagnato” – comincia così il racconto di un cittadino pubblicato nella sezione community della Pagina Facebook del Sindaco di Bari, Antonio Decaro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“E’ una vergogna che non ci siano telecamere e non ci sia una vigilanza che faccia una ronda. Così come è vergognoso che sia permesso a dei ragazzini di entrare indisturbati e scoppiare dei petardi (ho assistito personalmente a questo episodio, a Natale), tra quei viali, dove c’è gente che soffre! Senza rispetto per i defunti e per chi piange i propri cari! Ma purtroppo nemmeno le autorità hanno rispetto di ciò, come pretendiamo che i soliti maleducati ne abbiano?” – conclude il cittadino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -