Ancora tartarughe morte tra Bari e BAT, proseguono le segnalazioni sul web

Proseguono le segnalazioni riguardanti ritrovamenti di tartarughe marine ritrovate prive di vita i cui corpi risultano spiaggiati tra i comuni della Provincia di Barletta – Andria – Trani e l’area Metropolitana di Bari. Nelle ultime settimane, oltre a tartarughe orrendamente decapitate da ignoti (notizia segnalata sul web dal Centro recupero tartarughe marine di Molfetta), si segnalano anche altre tartarughe – con carcasse integre – decedute apparentemente per cause non chiarite. Mentre il Quotidiano Italiano ha segnalato altre due carcasse sul lungomare Palese, negli ultimi giorni è giunta in redazione un’altra segnalazione proveniente dal comune di Giovinazzo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La tartaruga in questione (immortalata con al foto che riportiamo qui sopra) è stata individuata lo scorso 10 febbraio in località “Macchie” e regolarmente segnalata da un cittadino ai militari della Guardia Costiera. Tuttavia, la carcassa sarebbe stata difficile da raggiungere e le onde avrebbero contribuito a trascinarla nuovamente in mare. In altri casi parliamo di tartarughe misteriosamente decapitate a Trani e a Molfetta. Importante è segnalare sempre la presenza di queste carcasse alla Capitaneria di Porto oppure alla locale Polizia Municipale per tentarne il recupero e dunque l’analisi approfondita. Solo in questa maniera sarebbe possibile individuare le cause del decesso e contribuire a possibili iniziative di prevenzione finalizzate alla salvaguardia di questa importantissima specie appartenente alla nostra biodiversità marina (nello specifico, tartarughe marine del genere Caretta Caretta).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre a quelle naturali, le cause che potrebbero aver portato questi animali a morire si nasconderebbero in alcuni casi anche all’ingerimento accidentale di rifiuti plastici, all’incontro ravvicinato con le eliche di alcune imbarcazioni, oppure al disorientamento causato da sbalzi termici improvvisi. La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -