Puglia: ritrovato Chicco, il cane rubato con l’auto di un anziano è tornato a casa! Grazie a tutti

Chicco è finalmente a casa dal suo papà. Grazie a tutti voi che avete condiviso il mio post e insieme con noi trepidanti avete aspettato il suo rientro a casa….” – è uno dei messaggi accompagnati da un video diffusi in queste ore sui social. Come ricorderete, Chicco è quel cagnolino rubato “accidentalmente” da ignoti mentre il cagnolino era a bordo di una Fiat Panda appartenente ad un anziano agricoltore tra Terlizzi e Bitonto, in zona Mariotto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una volta scoperto il furto, l’uomo aveva lanciato appelli disperati per farsi riconsegnare il cagnolino: a poco gli interessava l’auto rubata, non quanto l’amore che prova per Chicco. Alcuni giorni dopo il clamore mediatico, divenuto subito virale a livello nazionale, l’ignoto ladro ha riconsegnato la Fiat Panda all’anziano con un messaggio di scuse scritto sul cofano dell’automobile. Ma di Chicco nessuna traccia. Poi il lieto fine:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dopo svariate segnalazioni a mezzo stampa, articoli, post su Facebook e appelli ovunque promossi anche dalle associazioni animaliste locali, Chicco è stato individuato e segnalato da un agricoltore. Giunti sul posto, i volontari animalisti hanno recuperato l’animale riportando lo stesso al suo amico umano. Dettaglio importante della vicenda: Chiccho è regolarmente microchippato, caratteristica che ha consentito agli animalisti di identificarlo facilmente. Tutto è bene quel che finisce bene. Video diffuso da ENPA Ruvo di Puglia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ed ecco Chicco tornato finalmente a casa:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com). Il messaggio dell’ignoto ladro:

- Prosegue dopo la pubblicità -