Puglia: Sindaci e agricoltori insieme per combattere la “sputacchina”, l’appuntamento è a Fasano giovedì 28 marzo

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si radunano agricoltori e Sindaci delle aree di contenimento e cuscinetto per organizzare la lotta al vettore, la ‘sputacchina’, e contrastare l’avanzata della Xylella. L’appuntamento è di Coldiretti e UNAPROL che domani, giovedì 28 marzo 2019, alle ore 18,00, hanno invitato presso la sala di rappresentanza del Comune di Fasano (Piazza Ciaia) i Sindaci di Fasano, Cisternino, Ceglie Messapica, Ostuni, Massafra, Mottola, Palagiano, Alberobello, Castellana Grotte, Conversano, Monopoli, Polignano, Putignano, Noci, Locorotondo, Crispiano, Montemesola, Statte, Grottaglie, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Faggiano, Martina Franca, Leporano, Taranto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Pianificheremo una tabella di marcia per attuare le buone pratiche come sfalcio, potature selettive e molto frequenti sulle foglie tenere, le predilette dalla “sputacchina”, in modo che siano adottate da tutti in maniera capillare, non solo dagli agricoltori, perché è un obbligo anche delle amministrazioni comunali che potranno essere aiutati dai nostri agricoltori”, annuncia il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Saranno dati consigli utili al contenimento della malattia, dalla gestione della chioma, alle spollonature, dalla sterilizzazione dei mezzi agricoli, agli innesti, perché va indicato un percorso chiaro affinché siano svolte regolarmente in campo le buone pratiche agronomiche. Ciò vale anche per gli enti pubblici, a partire dai Comuni e dal Demanio, che devono immediatamente garantire pulizia di fossi, canali e buone pratiche nelle aree pubbliche e demaniali. E’ un dovere di tutti salvare il patrimonio olivicolo di Puglia, delle aree di contenimento e cuscinetto dove la Xylella non deve continuare a mietere vittime e della Piana degli Ulivi Monumentali, uno dei 10 paesaggi rurali storici premiati dal Ministero delle Politiche Agricole, Agroalimentari e Forestali dei 10 paesaggi rurali storici”.

- Prosegue dopo la pubblicità -