Elezioni: NO ai mafiosi candidati a Bari, chieste verifiche all’Antimafia “controllate le liste elettorali”

“In Commissione antimafia ho richiesto formalmente che ci sia una verifica delle liste elettorali per le elezioni comunali a Bari, nel pieno rispetto del Codice di autoregolamentazione sulle candidature“. Lo ha detto Paolo Lattanzio, portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei deputati e membro della Commissione d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Tra poco più di un mese a Bari, come in altre città italiane, si terranno le elezioni comunali. È importante arrivare a questo appuntamento con la massima trasparenza e conoscendo adeguatezza e attinenza dei candidati rispetto al Codice di autoregolamentazione etica, approvato dai partiti”, continua.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Avevo anticipato questo mio impegno anche nei giorni scorsi a Bari, alla presenza della candidata sindaca Elisabetta Pani, dei colleghi portavoce e dei candidati ai municipi e al Comune di Bari per il Movimento 5 Stelle. Questo controllo che ho sollecitato serve a garantire che nelle liste elettorali non ci siano candidati impresentabili”, conclude Lattanzio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -