Puglia: ingerisce droga per eludere i controlli, in rianimazione un 26enne di Cerignola

Durante un controllo della Polizia di Cerignola presso l’abitazione di M.Z. venivano rinvenuti circa 40 grammi di sostanza stupefacente, del tipo hashish che il suddetto tentava di disfarsi, lanciando l’involucro dalla finestra in presenza dei poliziotti, i quali la recuperavano nel giardino sottostante all’abitazione. In casa, inoltre  venivano rinvenuti e sequestrati un bilancino di precisione, due pezzi di sostanza da taglio, una somma di denaro pari a 630 euro, oltre a due proiettili e altro materiale utile al confezionamento delle dosi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mentre i poliziotti perquisivano l’appartamento il 26enne M.Z. ha ingerito dei piccoli involucri  contenenti  cocaina. Gli agenti dapprima hanno cercato di far espellere dalla bocca la droga, ma poi hanno chiamato il 118 in quanto il giovane presentava dei forti dolori e malessere generale. Il giovane è stato ricoverato all’ospedale Tatarella di Cerignola in sala rianimazione. Gli esami diagnostici hanno evidenziato la presenza nello stomaco di un’immagine ovale di circa 20×6 mm. Ora  giovane è in prognosi riserva ed è stato  dichiarato in stato di arresto ai domiciliari presso il reparto di rianimazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -