Puglia: sequestrati 350.000 euro in contanti – “Famiglia vicina a Sacra Corona Unita”

Un tesoro di 350 mila euro in contanti è stato rinvenuto dai Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni e della Stazione di Latiano in una masseria storica appartenente ad una famiglia ritenuta vicina alla Sacra Corona Unita. Come riporta il Tgr Puglia, infatti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Durante la perquisizione, uno dei componenti della famiglia ha tentato velocemente di raggiungere una cisterna nel retro dei fabbricati della masseria con l’intento di occultare uno scatolone che aveva in mano. E’ stato subito bloccato dai carabinieri che proprio nello scatolone hanno ritrovato i 350 mila euro in contanti. Il denaro è stato sequestrato. Nell’ambito della perquisizione domiciliare, nell’abitazione dell’intestataria della masseria, moglie di uno dei fratelli Bruno detenuti, sono stati rinvenuti 7 vasi in ceramica di interesse archeologico, sottoposti a sequestro per gli ulteriori approfondimenti da parte dei militari dell’Arma della Tutela del Patrimonio Culturale”. La foto diffusa dai Carabinieri:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -