La nave “Diciotti” approda a Brindisi, aperta al pubblico: “niente migranti, ora difesa ambientale”

Stavolta non si parla di salvataggio di migranti clandestini, ma di tutela ambientale:

- Prosegue dopo la pubblicità -

dallo scorso venerdì la nave “Diciotti“, pattugliatore d’altura della Guardia Costiera italiana – è approdata al porto di Brindisi. Nella giornata di domenica la nave è aperta al pubblico. Nota al grande pubblico per la controversa vicenda risalente al 16 agosto 2018, quando la nave soccorse 190 persone nelle acque internazionali al largo dell’isola di Malta creando un contenzioso con le autorità di Malta e facendo scattare poi l’accusa di “sequestro di persona” nei confronti del Ministro dell’Interno Matteo Salvini da parte del Tribunale dei Ministri di Palermo, la Ubaldo Diciotti nel brindisino sta promuovendo la campagna “plastic free” a tutela dei nostri mari e un’analisi eccezionale delle acque della costa e della riserva naturale di Torre Guaceto attraverso sommozzatori e biologi marini della postazione mobile.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -