Barletta, maggio 1560: forte terremoto uccide le persone e distrugge chiesa “il più potente mai registrato”

Alle 10:13 c’è stato un terremoto con epicentro a Barletta, 4 km a SE, sulla costa verso Trani. Magnitudo Locale 3.9 e dai primi calcoli profondità 34 km. Il terremoto è stato alquanto forte e distintamente avvertito in un raggio di oltre 50km. A Barletta mi raccontano scene di panico, ma non feriti e seri danni. Spero proprio, e sarebbe compatibile con l’energia liberata dal sisma. Sono a Roma e non ho esperienza diretta. Come più volte ho pubblicamente detto, Barletta ha una pericolosità sismica medio-elevata e per legge è in zona 2lo ricorda su Facebook il Senatore della Repubblica Ruggiero Quarto (Movimento 5 Stelle). L’esponente pentastellato barlettano, inoltre, ricorda:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Questo terremoto non lo si può considerare per nulla una sorpresa! L’epicentro è molto vicino al terremoto locale più forte storicamente avvenuto nel 1560, proprio nel mese di maggio (11 maggio, Magnitudo 5.6). In quell’occasione ci fu un numero imprecisato di morti e molti crolli, tra cui la chiesa di S. Ruggiero. Probabilmente oggi si è riattivata la stessa struttura sismogenetica”. Quarto conclude dichiarando:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Ovviamente occorrerà attendere tutte le analisi e considerazioni, sulla questione delle strutture implicate, delle istituzioni preposte e in particolare INGV. Sono convinto che in questi primi momenti la macchina della Protezione Civile e la Prefettura stiano guidando le necessarie operazioni per la sicurezza delle persone. Consideriamo che scientificamente non si può escludere una o più repliche. Anche se un’eventuale replica dovesse avere, come normalmente succede, un’intensità inferiore, potrebbe generare terrore che si aggiunge al panico già sperimentato e potrebbe indurre comportamenti pericolosi per la propria e altrui incolumità. È per questo che personalmente invito la popolazione a seguire rigorosamente e con fiducia i dettami del Prefetto e Sindaco e nel caso di ulteriori scosse ad un’evacuazione attenta degli ambienti”. Oltre all’episodio ricordato dal senatore Quarto, anche decenni piu tardi, nel settembre del 1689, nell’attuale Provincia BAT fu registrato un terremoto altrettanto devastante:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. Inoltre è possibile inviare immagini all’indirizzo email redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -