Europee e amministrative, in Puglia anche indagati e condannati tra i candidati eccetto M5S

“Ieri sera la Commissione Antimafia ha reso noti i nomi degli impresentabili per le Europee ed anche per la città di Bari. In qualità di componente della Commissione Antimafia, avevo richiesto personalmente il controllo delle liste elettorali presentate a Bari per il rinnovo del Consiglio Comunale e oggi sono orgoglioso di evidenziare che in questi elenchi di impresentabili non ci sono candidati del Movimento 5 Stelle“. Così Paolo Lattanzio, parlamentare della Camera dei deputati per il Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Antimafia. Ecco cosa ha appurato l’esponente pentastellato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nell’ambito delle elezioni amministrative a Bari, Lattanzio ha ricordato che, tra le segnalazioni della Direzione nazionale Antimafia ed Antiterrorismo compare anche il nome di un incandidabile al quale è stata confermata una condanna definitiva per detenzione e vendita illecita di stupefacenti e perché sottoposto a misure di prevenzione personale della sorveglianza speciale. Ulteriori controlli hanno poi evidenziato l’incandidabilità di una donna condannata più volte con sentenza definitiva anch’ella candidata in una lista a Bari; si aggiungono inoltre altri candidati impresentabili, i cui nomi sono – a detta del parlamentare M5S – al momento secretati. Nella lista diffusa da Lattanzio, vengono menzionati candidati aderenti a partiti e/o a coalizioni facenti parte dell’area di centrosinistra e centrodestra e in alcuni casi anche a quella che solitamente viene considerata come l’estrema destra. Oltre ai candidati nella città di Bari, vengono menzionati candidati nella circoscrizione Sud per le lezioni europee del 2019:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Agli impresentabili – continua il deputato – si associano poi gli incompatibili, ossia tutti i candidati nelle liste europee che già occupano una posizione in Parlamento o nelle Giunte regionali e che, in caso di elezione in Europa, dovranno necessariamente rinunciare ad una delle due cariche. I dati riportano che sono 37 i candidati con un incarico incompatibile con il ruolo di parlamentare europeo…”. Sono molto orgoglioso che in nessuno di questi elenchi ci siano candidati del Movimento 5 Stelle. È l’ennesima prova della nostra integrità e del nostro impegno etico e politico. Il Movimento 5 Stelle da sempre è libero, trasparente e vicino alle cittadine ed ai cittadini“, conclude Lattanzio. Il post diffuso su Facebook:

- Prosegue dopo la pubblicità -

CLICCA QUI PER VEDERE IL POST DIFFUSO SU FACEBOOK

- Prosegue dopo la pubblicità -