“Il Governo ha paura di quei 600 bambini nati malformati a Taranto, Ministro pubblichi subito i dati”

“Il governo ha paura di quei 600 bambini nati malformati a Taranto. Ha paura delle loro famiglie. Ha paura che queste persone prendano coscienza e divengano una forza nonviolenta dirompente. Lo sa bene la ministra Grillo, lo sa bene il ministro Costa, lo sa bene anche il ministro Di Maio” – così Alessandro Marescotti (Presidente di Peacelink) su un articolo online pubblicato su Il Fatto Quotidiano, da egli firmato. Dopo il clamoroso intervento di “rimprovero” contro Luigi Di Maio durante lo scorso incontro svoltosi a Taranto, dunque, Marescotti prosegue la sua critica nei confronti del Governo Italiano:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Ecco le tappe dello slittamento:
– 21 maggio doveva essere presentato lo studio Sentieri aggiornato, e slitta;
– 26 maggio elezioni europee;
– 24 giugno previsto l’arrivo a Taranto dei ministri pentastellati;
– 4 luglio presentazione dello studio Sentieri con i bambini malformati” – ricorda Marescotti. Negli ultimi giorni, il Ministro della Salute Grillo ha dichiarato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Al lavoro perché i cittadini abbiano sempre più dati epidemiologici”. Lo affermava il ministro della Salute, Giulia Grillo, in merito alla situazione a Taranto. “I ministeri della Salute, dello Sviluppo economico, dell’Ambiente e il ministro del Sud stanno lavorando con l’obiettivo di fare chiarezza, aggiornando tutti i dati in nostro possesso e mettendoli a sistema. I cittadini di Taranto non devono più sentirsi soli o abbandonati“, aggiungeva nei giorni scorsi il Ministro.

- Prosegue dopo la pubblicità -