Bari: cittadino volenteroso recupera sedie gettate “rispettate il mare” – il video diffuso sui social

“Al mare chi ci pensa?” – se lo chiede il cittadino ambientalista Leonardo Rizzi che nei giorni scorsi è intervenuto per ripulire il mare da alcuni rifiuti ingombranti. L’operazione ha rivelato una sorpresa:

- Prosegue dopo la pubblicità -

a fuoriuscire dalle acque sono state delle sedie che “non si sa perché, sono finite in li“. Si tratta di sedie composte in resina, che avrebbero potuto essere conferite nell’isola ecologica ma che invece – per un motivo ancora non chiarito – non finite in mare. Fortunatamente, il nostro eroe Rizzi è riuscito a recuperarle, anche se l’auspicio è che ad adottare simili comportamenti possa essere l’intera cittadinanza barese. “Con tante barche che stanno qui, nessun pescatore le ha tolte dal mare?” – si chiede Rizzi che stima come i rifiuti siano stati abbandonati da circa un paio d’anni “le resine non vanno gettate in mare ma nei centri raccolta“. Ricordiamo che da poco è stata approvata una legge nazionale che consente ai pescatori il recupero dei rifiuti, almeno per quanto riguarda la plastica. Il video diffuso da Rizzi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -