Bilancio di previsione 2019-2021, a Bisceglie opposizioni unite ricorrono al Tar. Ci sono anche il M5S e l’ex Sindaco Spina ” a rischio futuri procedimenti di spesa”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Bilancio di previsione 2019-2021, le opposizioni ricorrono al TAR: “Un’iniziativa a tutela dei cittadini e dei bilanci comunali” – I consiglieri di opposizione, Vincenzo Amendolagine del gruppo M5S, Enrico Capurso e Franco Napoletano del gruppo Il Faro, Giorgia Preziosa e Alfonso Russo del gruppo #nelmodogiusto e Francesco Spina del gruppo Spina per Bisceglie, hanno presentato ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Puglia impugnando la delibera di approvazione del Bilancio di Previsione 2019-2021:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nella mattinata del 3 giugno 2019 è stato notificato dal legale incaricato dai ricorrenti questo ricorso alla Giustizia Amministrativa contro la deliberazione del Consiglio comunale n. 33 del 16 aprile 2019, avente ad oggetto: “Esame e approvazione del Bilancio di previsione Finanziario 2019-2021 e relativi allegati” nonché di ogni altro atto presupposto, connesso e conseguenziale, al fine di ottenerne l’annullamento. I Consiglieri ricorrenti giustificano il ricorso al TAR insistendo sulle “reiterate violazioni normative e regolamentarie” compiute nell’adozione di questi atti da parte dell’Amministrazione Angarano. Le opposizioni biscegliesi spiegano la loro iniziativa:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Le gravi irregolarità segnalate tramite il ricorso al TAR Puglia, secondo i ricorrenti, potrebbero compromettere i futuri procedimenti di spesa sfociando in potenziali nuovi debiti fuori bilancio e compromettendo ulteriormente il fragile equilibrio economico-finanziario del Comune di Bisceglie. Il ricorso al TAR, ribadiscono i Consiglieri, non è un atto di ostilità nei confronti dell’Amministrazione ma un’iniziativa a tutela dei cittadini e dei bilanci comunali”.

- Prosegue dopo la pubblicità -