Puglia: studenti bocciati, genitori aggrediscono professoressa. La Dirigente chiama i Carabinieri. “L’educazione deve partire dai genitori”

Alcuni alunni di un istituto scolastico pugliese non sono stati ammessi agli esami di Stato causando malumori tra i genitori:

- Prosegue dopo la pubblicità -

lo riporta anche una testata giornalistica telematica che fa riferimento ad una vera e propria aggressione ai danni di una professoressa coinvolta nella decisione. Notizia che aggrava ulteriormente l’episodio è che ad aggredire la docente non sono stati gli alunni ma bensì i genitori degli studenti non ammessi agli esami. L’episodio avrebbe persino costretto la dirigente scolastica a rifugiarsi in ufficio e a chiamare i Carabinieri. Decisa la replica di una collega:

- Prosegue dopo la pubblicità -

in una lettera diffusa attraverso un articolo online, infatti, si punta il dito contro le “famiglie arroganti” ribadendo l’esigenza di consentire ai docenti di lavorare in maniera libera e serena. L’episodio è avvenuto nel comune di Supersano, nel leccese. L’articolo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO DIFFUSO ONLINE

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).