A Trani il primo corteo storico di San Nicola Pellegrino il 2 agosto con ben 150 figuranti

La rappresentazione storica il 2 agosto in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono.Si chiama “Sancto Nichola Peregrino” la rievocazione storica sul Santo Patrono della città di Trani in programma il 2 agosto, giorno in cui si apre la festa patronale, ricorrenza più che mai sentita dai tranesi e dai tanti forestieri che da anni seguono l’evento. Si tratta di una prima volta, perché Trani non ha mai avuto una rievocazione storica su San Nicola ed è per questo che il comitato feste patronali e la diocesi hanno lanciato l’invito all’associazione Trani Tradizioni, per curare e sviluppare questa idea-progetto. “Siamo stati ben lieti e orgogliosi di aver ricevuto questo tipo di richiesta – spiegano Giuseppe Forni e Angela Magnifico di Trani Tradizioni -. Cercheremo di ripagare la fiducia accordataci con una manifestazione che unisca la storia con le tradizioni della città. Del resto la nostra associazione è nata proprio per rievocare la storia di Trani e a questo ci uniamo la nostra particolare devozione a San Nicola. La speranza è che questa iniziativa possa essere solo l’inizio di tante altre edizioni sullo stesso tema. Sarebbe bello riportare la festa patronale ai valori di un tempo, che poggiavano sulla tradizione, sulla storia e sul folklore”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Protagonisti della rievocazione storica saranno i bambini, perché secondo la storia, quando San Nicola arrivò a Trani, furono proprio i più piccoli ad essere subito conquistati dalla sua religiosità e della sua bontà. Nel complesso i figuranti saranno 150, per un corteo che partirà da piazza Mazzini alle ore 20.30 e percorrerà le strade del centro storico. La rievocazione sarà suddivisa in tre fasi: la prima è relativa all’arrivo di San Nicola (in piazza Mazzini), la seconda è la morte del Santo Patrono (nella chiesetta di San Nicolino) e la terza riguarda la traslazione (in Cattedrale).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Non sarà un semplice corteo, ma ci saranno delle vere e proprie rappresentazioni teatrali con una voce narrante. “Siamo particolarmente emozionati per questo evento – concludono Forni e Magnificoma sfrutteremo al meglio la nostra esperienza. Non è un caso se continuano a chiamarci dalle città limitrofe per rievocazioni storiche come quella già rappresentata lo scorso 22 giugno a Tuturano al Torneo della civetta, prevista il 14 luglio a Bisceglie per Sant’Antonio e il 20 agosto a Ceglie San Vito per un evento svevo-angioino”.

- Prosegue dopo la pubblicità -