Morto ai “curvoni” di Bari Palese: il risarcimento arriva dopo 12 anni

A distanza di 12 lunghi anni, una famiglia barese ha ottenuto il risarcimento per il loro parente, deceduto a 33 anni:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come riportano anche fonti giornalistiche locali, infatti, il Tribunale civile di Roma ha condannato l’Anas a risarcire in quanto “la barriera protettiva presentava una discontinuità suscettibile di aggravare le conseguenze di un impatto”: ad una parte più bassa ne seguiva una più alta e sporgente. Come ricordano i media telematici online:

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’incidente avvenne nella tarda serata dell’8 aprile 2007 quando il 33enne era a bordo della sua moto e finì contro un guardrail sulla Strada Statale 16 in uno dei cosiddetti ‘curvoni’ di Palese (Bari). La famiglia della vittima sarà quindi risarcita dall’Anas poiché quel guardrail non era sicuro. Il link all’articolo diffuso dall’ANSA:

- Prosegue dopo la pubblicità -

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE L’ARTICOLO

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -